Museo Etnografico "Beniamino Tartaglia" di Aquilonia

Pignataro

Tipico girovago, andava di paese in paese e di casa in casa a vendere utensili di terracotta che acquistava dal vasaio (tegami, pentole, vasi e giare), di dimensioni, forme, consistenza e colori diversi e diffusamente adoperati.
Si serviva generalmente di un carretto tirato a mano o da un asinello; spesso, però, si caricava sulle spalle ed al collo, a mo’ di corone o di serti, la sua fragile mercanzia e si muoveva con lentezza ed attenzione per non correre il rischio di danneggiarla.

 

Museo di Aquilonia