Museo Etnografico "Beniamino Tartaglia" di Aquilonia

Setacciaro

Artigiano e commerciante semiambulante, frequentava paesi e campagne per vendere setacci e crivelli nuovi o per ripararne di vecchi.
Il materiale di cui era sempre fornito era costituito da fasce di legno flessibile di varia larghezza e spessore; da tela di seta a trama piú o meno stretta; da ragnatela di ferro di 30/40 centimetri di diametro; da filo di ferro zincato e da chiodini.
Produceva setacci per farina di frumento e mais; setacci o crivelli per cereali, grancrivelli per cereali e legumi, da usare sulle aie durante il raccolto; risistemava le tele usurate e le fasce sconnesse.

 

Museo di Aquilonia